deutsch
english
francais
italiano
espanol
Photo
Contaminazione OGM

10 giugno 2008
Coalizione contro i pericoli derivanti dalla Bayer (Germania)

BAYER: Campi di colza contaminati in Belgio

Il Ministero della Sanità del Belgio ha annunciato che quindici campi di colza, di proprietà della Bayer CropScience nel paese, sono stati contaminati da organismi geneticamente modificati (OGM) proibiti in Europa. La sussidiaria della Bayer, specializzata nell'aumento della resa delle coltivazioni, ha informato le autorità belghe della contaminazione, avvenuta il mese scorso durante la semina di colza normale.

"I semi convenzionali sono stati contaminati al cinque per cento da colza OGM" afferma la Compagnia. Una investigazione preliminare compiuta dalla multinazionale imputa il problema a "errore umano".

Distrutti i campi
La Bayer "ha preso misure preventive per impedire la diffusione degli OGM non autorizzati" inclusi lo sradicamento e la distruzione delle giovani coltivazioni che non hanno ancora prodotto fiori o semi. I campi saranno tenuti sotto controllo per parecchi anni contro la presenza di piante geneticamente modificate. Il Ministero ha dichiarato che informerà della questione e dei rimedi adottati, la Commissione Europea e gli Stati Membri dell'Unione.

Ulteriori informazioni:
=> Semi di colza: scandalo da contaminazione OGM in Germania
=> Australia: Agricoltori criticano duramente la Bayer Cropscience per contaminazioni da OGM
=> Canada: Monsanto e Bayer denunciate per contaminazione genetica
=> LO STUDIO SULLA CONTAMINAZIONE TRA COLZA OGM E INFESTANTI