deutsch
english
francais
italiano
espanol
Photo
La Bayer premia la gola
www.Bayer.com

Coalizione contri i pericoli derivanti dalla Bayer (Germania)
Comunicato stampa del 24 aprile 2006

La Bayer premia la gola e sponsorizza l'obesità.

"Le gare di velocità nel mangiare contraddicono tutto quello che sappiamo su una alimentazione sana"

5 chili di torta al formaggio in 9 minuti, 167 ali di pollo in 32 minuti, 57 cervelli di mucca in un quarto d'ora. Questi sono alcuni dei records di cui va fiera la International Federation of Competitive Eating (IFOCE) (Federazione Internazionale di Mangiare Competitivo). Tra gli sponsors della federazione c'è anche il gigante farmaceutico tedesco multinazionale, Bayer. L'ultimo campionato negli Stati Uniti, con un montepremi di 40.000 dollari era addirittura intitolato in onore dell'Alka-Seltzer, uno dei tanti prodotti della Bayer.

Il gruppo di controllo tedesco “Coalizione contro i pericoli derivanti dalla Bayer”, sottolinea la stupidità del dipartimento di marketing della Bayer. “Lo sanno tutti benissimo che mangiare in modo eccessivo è un pericolo per la salute. L'idea stessa di simili competizioni è oscena e il colmo è che la Bayer produce e vende rimedi per diabetici, una malattia causata proprio da comportamenti alimentari come quelli sponsorizzati.” dice Hubert Ostendorf, portavoce della Coalizione. Ostendorf chiede che la Compagnia smetta di sponsorizzare simili eventi.

La Coalizione contro i pericoli derivanti dalla Bayer fa anche notare che l'Alka-Seltzer contiene ASA (acido acetilsalicilico) che può causare emorragie interne e anche la morte se usato impropriamente anche se niente di tutto questo è menzionato nella loro pubblicità. La International Federation of Competitive Eating (uno degli “sports” a più rapida crescita negli USA, secondo il loro sito web) chiama l'Alka-Seltzer “il farmaco antiacidità ufficiale della IFOCE” e “una compagnia costante per i concorrenti durante le loro trasferte internazionali”.

I medici e i dietologi mettono in guardia contro gli effetti collaterali di questa golosità all'ingrosso: bruciori, nausea, diarrea, rotture e infezioni dello stomaco, tanto per dirne qualcuno. In cima alla lista dei problemi c'è l'obesità. “Queste competizioni vanno contro tutto ciò che abbiamo appreso sulle sane abitudini alimentari” dice Bonnie Taub-Dix, un dietologo di Woodmere, Stato di New York, e portavoce dell'Associazione dei dietologi americani, criticando l'idea stessa di queste competizioni. “Due terzi degli Americani sono troppo grassi o obesi. Il Mangiare Competitivo, è un esempio estremo di una tendenza nazionale a mangiare troppo e troppo in fretta.”

Messo di fronte alle critiche della Coalizione un portavoce della Bayer ha annunciato in questa settimana la fine della cooperazione con IFOCE.

Coalizione contro i pericoli derivanti dalla Bayer
www.CBGnetwork.org (anche in italiano)
CBGnetwork@aol.com
Fax: (+49) 211-333 940 Tel: (+49) 211-333 911